Serie TV

Ash vs Evil Dead

Correva l’anno 1981, una vita fa in termini cinematografici. Al cinema usciva il primo capitolo della saga che in italiano venne tradotta come “La Casa” (no, stavolta non mi voglio esprimere sulle traduzioni, non è nemmeno mezzogiorno). Evil Dead ci raccontava di un gruppo di amici che durante una vacanza risvegliano forze demoniache spaventose all’interno di una casa sperduta nei boschi. Il film ebbe molto successo e furono realizzati diversi sequel e adattamenti, fino all’ultimo, uscito nemmeno 2 anni fa.

Ash Williams è ormai un signore di mezza età, ma è tutt’altro che maturato rispetto alla prima volta in cui ha affrontato le entità evocate dal Necronomicon (libro dei morti). Lavora come commesso e passa le serate a rimorchiare donne di tutte le età, fino a quando una sera, per fare lo spavaldo, non rispolvera il vecchio libro. Bastano un paio di frasi e il Male torna a dare la caccia al suo acerrimo nemico, che vive in una roulotte nel bosco, dimostrando di non aver ancora imparato la lezione.

   

Da quanto si è visto saranno due le storyline che scorreranno più o meno parallele in questa stagione: il ritorno all’azione del cacciatore di demoni armato di asce e motoseghe e il tormento di una poliziotta che si trova per la prima volta a contatto con colleghi posseduti che tentano di strapparle le interiora.

Dopo più di trent’anni dall’esordio sul grande schermo, regista (e produttore) e attore protagonista di allora si ritrovano in questo adattamento televisivo in 10 episodi in onda su Starz. Con Sam Raimi di nuovo dietro la macchina da presa e Bruce Campbell ancora una volta alle prese con spiriti maligni, i fan hanno già di che leccarsi i baffi; se poi a questo promettente scenario aggiungiamo numerosissimi riferimenti alla trilogia originale (La Casa, La Casa 2 e L’Armata delle Tenebre), il giusto mix di splatter e humor e anche altri volti noti della tv, la cosa si fa decisamente interessante ed il piatto diventa succulento.

Tanto sangue e abbondanza di trash candidano Ash Vs Evil Dead tra le possibili rivelazioni della stagione, sperando che il passaggio di testimone alla regia (Sam Raimi dirigerà solo il primo episodio) non intacchi quanto di buono abbiamo visto nel pilot. Del resto la premiata coppia Raimi-Tapert si trova proprio a casa su Starz, emittente che permette loro di giocare con ironia e sangue, sfruttando abilmente tutta la verve tamarra di Ash, che con la maturità diverte, se possibile, ancora di più. Lo vedremo (ancora) indossare l’iconica motosega al volo, fare battute al vetriolo anche alle simpatiche vecchiette possedute e correre dietro alle donzelle rispolverando la vecchia storia dell’uomo che ha sconfitto il Male.

La serie è stata già rinnovata per una seconda stagione alcuni giorni prima della messa in onda dell’episodio pilota, segnale che Ash Vs Evil Dead gode della fiducia dell’emittente e dei produttori prima ancora di pubblico e critica, che comunque hanno accolto questa sanguinolenta novità abbastanza bene.

Sito ufficiale della serie.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.