Film

Crimson Peak

Nell’America di inizio ‘900 la giovane Edith si sente un pesce fuor d’acqua. Ancora turbata dalla morte di sua madre e dalle visioni di fantasmi che la tormentano da allora, contro ogni pregiudizio insegue il sogno di diventare scrittrice. Dopo la tragica morte del suo amato padre, Edith cede all’amore per il misterioso Thomas Sharpe, affascinante ed intelligente, che sembra essere l’unico ad amarla nonostante tutto.

Abbandonati in fretta e furia sia la terra natale che il giovane medico che conosce dall’infanzia e che non nasconde nemmeno bene i suoi veri sentimenti, Edith sposa Thomas e si trasferisce nella dimora della famiglia di lui, che sembra però un essere vivente, che nasconde e ricorda i tragici eventi del passato.
Edith sarà di nuovo tormentata dai fantasmi e dovrà inoltre imparare a convivere con l’invadente sorella del suo sposo.

Un film ad immagine e somiglianza del suo regista, Guillermo del Toro, che gioca su questa storia d’amore in atmosfera gotica regalando allo spettatore sangue e mistero, paura e sentimento, in un mix che ci ricorda il giovane Tim Burton. La vera protagonista di Crimson Peak è la dimora, che ruba la scena anche al trio di protagonisti di rilievo, che infatti non brillano come ci si aspetterebbe, sebbene il prodotto finale sia godibile ed esteticamente apprezzabile.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.