Film

Doctor Strange

Il Dottor Stephen Strange (interpretato da Benedict Cumberbatch) é un uomo arrogante e altezzoso. Del resto potrebbe anche permetterselo, considerato che é un luminare della medicina, un affermato neurochirurgo di fama mondiale. Ma la sua dedizione alla scienza e la sua abilità nel risolvere anche le situazioni più critiche e disperate non lo aiuteranno proprio quando ne avrà più bisogno. Mentre si sta recando ad una conferenza, un brutto incidente d’auto rovina a Strange il suo strumento di lavoro più importante: le mani.

Doctor Strange - immagine by tmdb.org

Doctor Strange – immagine by tmdb.org

Operazioni complesse, lunghe sedute di riabilitazione e contattare i colleghi più esperti del pianeta non riusciranno a restituirgli la sua vita e la sua carriera, così Strange abbandona la sua incrollabile fede nella scienza per abbracciare qualcosa di estremamente diverso: la magia. Affascinato dalla repentina e completa guarigione di un paziente che egli stesso in passato aveva considerato senza speranza, Strange si avvicina alle arti mistiche, cercando a tutti i costi di attirare l’attenzione di quella che diventerà il suo Maestro, L’Antico (The Ancient One, interpretata da Tilda Swinton).

You’re a man looking at the world through a keyhole. You’ve spent your life trying to widen it. Your work saved the lives of thousands. What if I told you that reality is one of many?

L’addestramento sarà lungo, perfino troppo per l’impaziente Strange, che riuscirà in men che non si dica a cacciarsi in un guaio molto più grande di lui, che vede coinvolto un ex allievo de L’Antico, Kaecilius (Mads Mikkelsen). Ad aiutarlo nell’epica impresa di impedire la distruzione dell’intero pianeta (al solito) ci saranno, oltre al paziente Maestro, l’amico Mordo (Chiwetel Ejiofor) e la ex collega di ospedale Christine (Rachel McAdams).

We never lose our demons, we only learn to live above them.

Doctor Strange - immagine by tmdb.org

Doctor Strange – immagine by tmdb.org

La prima apparizione del Doctor Strange versione fumetto risale al 1963 (Strange Tales) e potrebbe quasi sembrare che né la Marvel né le maggiori produzioni cinematografiche credessero molto nel progetto di portare sul grande schermo le avventure mistiche del buon chirurgo americano. In realtà se ne parla da quasi 40 anni, fin da quando un primo esperimento cinematografico, con protagonista Peter Hooten, vide la luce alla fine degli anni ’70, in prospettiva di una serie tv che si sarebbe realizzata in seguito (progetto da subito abbandonato). Ma forse non erano maturi né i tempi né la tecnologia adatta a presentare al grande pubblico la potenza e la bellezza delle arti mistiche, la manipolazione della materia e i viaggi interdimensionali di Strange e dei suoi pericolosi avversari.

You think you know how the world works? You think that this material universe is all there is? What is real? What mysteries lie beyond the reach of your senses? At the root of existence, mind and matter meet. Thoughts form reality. This universe is only one of an infinite number. Worlds without end; some benevolent and life-giving, others filled with malice and hunger. Dark places where powers older than time lie, ravenous and waiting. Who are you in this vast multiverse, Mr. Strange?

Tanta azione, un protagonista perfetto tanto quanto la sua nemesi e quel pizzico di humor a cui la Marvel ci ha abituati negli anni rendono Doctor Strange un appuntamento obbligato al cinema o sul divano di casa. In particolare Cumberbatch ci regala uno Stephen Strange presuntuoso ed insopportabile come é giusto che sia, ma riesce a farci stare comunque dalla sua parte (per quanto antipatico é pur sempre l’eroe della storia). Il giovane regista e sceneggiatore Scott Derrickson ha fatto davvero un ottimo lavoro nel presentarci un personaggio fuori dagli schemi come Strange, inserendolo in un contesto di fede e ragione fino a questo momento inesplorato.  Gli effetti speciali, proprio quelli che dovevano rendere indimenticabile questo film, non hanno quell’impatto che ci si aspetterebbe. Ben fatti e perfettamente integrati in tutte le scene, non spiccano per originalità e per i fan dei cinecomics sanno di già visto altrove.

Ora che la magia é di fatto ufficialmente entrata nel MCU (Marvel Cinematic Universe) forse qualcosa cambierà negli equilibri createsi dopo gli eventi di Civil War e possiamo aspettarci nuove alleanze e nuove minacce da affrontare per gli eroi nati dalla testa e dalla penna dell’inossidabile Stan Lee.

Doctor Strange - immagine by tmdb.org

Doctor Strange – immagine by tmdb.org

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.