Una delle serie più interessanti ed intelligenti di questo lungo 2015, presentata dal gigante Netflix lo scorso maggio e già rinnovata per una seconda stagione, s’incentra sulle vicende delle due protagoniste Grace Hanson (una innovativa e straordinaria Jane Fonda) e Frankie Bergstein (che ha il volto e la simpatia di Lily Tomlin) le quali si ritrovano a dover condividere una casa, dopo che i rispettivi mariti hanno loro dichiarato  la propria omosessualità nonchè il rapporto d’amore che li lega da venticinque anni. A seguito della notizia, accompagnata da un imminente matrimonio tra i due arzilli settantenni, le due donne dovranno giungere a compromessi mai pensati e rivoluzionare la propria vita. Comedy frizzante, fresca ed accattivante destinata a diventare una delle serie di punta del famoso servizio di streaming, riesce facilmente ad unire cinismo e velenosa ironia  alla delicata franchezza con cui viene affrontata la vecchiaia, in particolare l’omosessualità in tale fase della vita tendenzialmente considerata invisibile. Da vedere, in particolare per le due protagoniste che senza fatica alcuna portano avanti la narrazione.