David Haller (interpretato da Dan Stevens) ha passato gran parte della sua vita entrando ed uscendo da ospedali psichiatrici, dove veniva curato per una forma piuttosto seria di schizofrenia. Il giovane, vittima di violente allucinazioni, é considerato pericoloso per sé e per gli altri. La sua vita cambierà drasticamente durante una giornata come tante, trascorse tra i corridoi della struttura nella quale é ricoverato, quando incontrerà Sydney “Syd” Barrett (interpretata da Rachel Keller). Entrambi disillusi e convinti che quello non sia il posto adatto a loro, i due si avvicinano e iniziano una storia d’amore, complicata non poco dal fatto che Syd non voglia assolutamente lasciarsi toccare.

Legion
Legion, immagine by IMDB

Sarà proprio il primo bacio tra i due, nato in circostanze decisamente melodrammatiche, a scatenare l’inizio di un burrascoso cambio di rotta per David. Il “tocco” ha permesso a Syd di scambiare il suo corpo con quello di David, il quale si ritroverà intrappolato nei panni dell’amata, mentre quest’ultima avrà il suo da fare nei suoi nuovi panni. Quello che Syd sarà in grado di fare – nel bene e nel male – con il suo corpo, farà crescere in David la consapevolezza che forse non si é mai trattato di schizofrenia, bensì di qualcos’altro, esattamente come lo scambio di coscienze non sembra essere qualcosa che puoi trovare in un libro di psichiatria.

Legion
Legion, immagine by IMDB

Legion é la prima serie prodotta dalla Marvel Television. Nell’Universo dei fumetti Marvel, David Haller é conosciuto anche come Legion, potente mutante figlio di quel Charles Xavier che sappiamo essere il Professor X, proprio quello degli X-Men. Ma Legion non fa parte né del Marvel Cinematic Universe né ha legami con Marvel’s Agent of SHIELD o con la serie di produzioni Marvel distribuite in esclusiva su Netflix (Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage, Iron Fist e The Defenders). Al timone di questo esperimento troviamo Noah Hawley, colui che ha portato in televisione (sempre per FX) Fargo.