Un fulmine si abbatte su un gruppo di ragazzi che stanno svolgendo lavori socialmente utili in quanto arrestati per reati minori. Da subito iniziano a manifestarsi strani poteri, che i ragazzi dovranno ben presto imparare a gestire.

 

Simon può improvvisamente diventare invisibile, Curtis può “riavvolgere il tempo”, Alisha provoca improvvisi desideri sessuali in chiunque la tocchi e Kelly scopre di poter leggere i pensieri altrui. Nathan scoprirà solo in seguito quale sarà la sua peculiarità, ovvero quella di essere immortale.

 

 

Ma il misterioso temporale che ha sconvolto il loro piccolo mondo non ha dato poteri solo ai 5 protagonisti. Scopriremo subito che anche Tony, il loro supervisore, ha ricevuto un dono dal fulmine, solo che nel suo caso questo ha scatenato una violenta reazione che lo ha reso un pericoloso omicida. Nel tentativo disperato di difendersi dalla sua furia, i ragazzi finiscono per uccidere Tony, e occultarne il cadavere sotto un cavalcavia.

Da allora dovranno difendersi da accuse e sospetti dei nuovi assistenti sociali e dalla scoperta di altre persone che come loro hanno ricevuto particolari poteri quel giorno.

Un teen drama decisamente fuori dagli schemi, che non ha peli sulla lingua e non teme censure. Un piccolo capolavoro per due stagioni, prima che alcune scelte narrative abbiano avviato un triste declino della serie, fino alla sua ultima stagione. L’introduzione di nuovi personaggi che non hanno mai saputo rimpiazzare davvero il cast originale, nuovi poteri o l’improvviso “scambio” di questi ultimi sono stati il colpo di grazia. Peccato davvero.