Serie TV

Mr. Robot

Uno dei migliori pilot di questa infuocata estate telefilmica e forse uno dei prodotti migliori degli ultimi anni, sia in termini di regia che di attenzione ai dettagli della narrazione e suspence, Mr. Robot attanaglia lo spettatore fin dalla prima inquadratura immergendolo profondamente nella psiche del protagonista Elliot Alderson (un grandioso Rami Malek), addetto alla sicurezza informatica di un’azienda il quale usa le proprie capacità da hacker per consegnare tipini alquanto squallidi alla giustizia che si meritano. Ben presto Elliot viene avvicinato dal sibillino Mr. Robot (Christian Slater) che invita il ragazzo a far parte del proprio gruppo di hacker “fsociety” con lo scopo di eliminare la compagnia per la quale lavora ed in seguito anche una corporazione dai foschi segreti chiamata E-Corps. Nel corso del pilot e delle puntate successive, si riesce ad avvertire un senso imminente di catastrofe, determinata sia da molte inquadrature quasi sgranate sia dalla bravura del protagonista che trasmette allo spettatore la sua soffocante paranoia verso la società tanto da spingerlo a dubitare di ogni altro personaggio; in effetti tutta la serie potrebbe rivelarsi un sogno allucinatorio causato dalla dipendenza di Elliot dalla morfina (un pò come il finale che mezzo mondo si aspettava per Dexter invece di quella…cosa…che invece si è verificata) ma per il momento ogni episodio lascia con il fiato sospeso e il bisogno di sapere cosa accadrà. E di questi tempi è già un gran traguardo. Promossa a pieni voti!

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.