Film

Ready Player One

ready player one

Anno domini 2045. L’inquinamento e il sovraffollamento hanno ormai ridotto le città ad una baraccopoli, piene di persone sempre più povere, costrette ad indebitarsi con multinazionali senza scrupoli anche per le spese quotidiane. Ma non tutto nel futuro é cupo e triste: la tecnologia ha compiuto passi da gigante, seguendo il trend che già nel nostro tempo sembra ben avviato: la realtà virtuale. E così, in un mondo reale grigio e povero, chiunque amerebbe indossare un visore e venire catapultato in un universo colorato e vivace, dove si può diventare chiunque e vivere tutte le esperienze possibili. Questo mondo virtuale apparentemente paradisiaco é Oasis, nato dalle menti di due personaggi che non si fa fatica ad etichettere come nerd classici: Ogden Morrow (Simon Pegg) e l’amico di sempre, il mite James Halliday (Mark Rylance), che in un secondo tempo diventerà l’unico ad occuparsi del progetto. In pochi anni Oasis invaderà le vite di ogni cittadino, da chi già amava il mondo dei videogames fino a chi vedrà in esso un modo per far soldi; sbaragliando ogni possibile concorrenza, nell’anno 2040, quando Halliday muore, quello che era un progetto per svagarsi diventerà molto più, tramutandosi nell’unica vita che ognuno vorrebbe vivere e che, nei fatti, vive.

L’eredità di Halliday consiste nel voler lasciare il controllo assoluto dell’azienda all’utente di Oasis che riuscirà a vincere il Gioco di Anorak, una gara tra utenti alla conquista di tre chiavi, che porteranno ad un easter egg (gli accaniti giocatori sapranno che questo termine indica un premio nascosto in una sezione precisa di un gioco) e quindi alla vittoria. Dopo 5 anni dall’introduzione del torneo, nessuno tra gli sfidanti é mai riuscito a superare la prima prova, fino a quando il diciassettenne Wade Watts (Tye Sheridan) da Columbus, in Oasis noto come Parzival (dal nome del suo avatar) riesce a decifrare il primo degli indizi e sbloccare la gara.

Ready Player One

Ready Player One – immagine by IMDB

Ma la IOI, multinazionale potentissima ma che mira al controllo totale, ha speso tanto tempo e risorse nella ricerca dell’easter egg e non accetterebbe mai che un ragazzino metta le mani sul prezioso trofeo. Nella persona del suo perfido presidente Nolan Sorrento (Ben Mendelsohn), la IOI proverà in tutti i modi a fermare Wade e i suoi compagni di avventura nel mondo virtuale, a cui si aggiungerà l’intraprendente Art3mis (Olivia Cooke).

Ready Player One diventerà il film preferito per gli spettatori di almeno 30 anni, cresciuti amando la medesima cultura pop che i giovani del 2045 venerano ancora: quella degli anni 70-80, dei primi videogames, delle serie tv di culto e dei film che sono diventati dei cult. Per questi spettatori Ready Player One é un orgasmo di citazioni, di personaggi e di suoni familiari, un viaggio attraverso il tunnel della memoria e dei ricordi felici. Se anche voi amate vivere gli RPG e i MMORPG come evasione dal mondo reale, troverete in questo film diretto da Steven Spielberg tutto quello che più desiderate.

Estremamente dinamico e colorato, questa pellicola tratta dall’omonimo romanzo di Ernest Cline pubblicato nel 2010 é un lungo omaggio ad un’intera cultura, con forse un unico difetto: una storia d’amore presentata in modo davvero poco credibile, perfino in un contesto del genere.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.