Dagli autori di The Wire (la coppia David Simon George Pelacanos) arriva su HBO The Deuce, serie che tenta di raccontare lo sviluppo dell’industria del porno nell’America degli anni ’70.

Siamo a New York, e più precisamente nei dintorni della Quarantaduesima Strada, tra la Sesta e l’Ottava, una zona nota come The Deuce, subito dopo la legalizzazione della pornografia. Siamo negli anni ’70 e l’opportunità di fare carriera e soldi fa gola a molti personaggi ambigui, tra cui Candy (Maggie Gyllenhaal), una prostituta senza protettore.

The Deuce
The Deuce – immagine by IMDB

Al centro della scena troviamo anche i gemelli Vinnie e Frankie Martino (entrambi interpretati da James Franco, che in The Deuce riveste anche il ruolo di produttore), agli antipodi come stile di vita e personalità. Vinnie fa il barista e tenta in ogni modo di tenersi lontano dalla criminalità, mentre suo fratello Frankie vive secondo tutt’altri valori. Sullo sfondo una Grande Mela in cui spaccio di droga e prostituzione sono la normalità e in un arco temporale in cui sta prepotentemente emergendo lo spettro dell’HIV.

Coloratissimo ma torbido e ruvido, The Deuce é intriso di realismo e coinvolge lo spettatore con una storia molto corale, in cui i protagonisti e le vicende sono diverse ma finiscono inevitabilmente per intrecciarsi (e un plauso agli autori per come si amalgamano).

The Deuce
The Deuce – immagine by IMDB