Serie TV

The Killing

Serie televisiva dalla produzione travagliatissima ( cancellata dopo le prime due stagioni a causa dei bassi ascolti e acquistata e prodotta da Netflix in collaborazione con la AMC per farne una terza,cancellata nuovamente alla fine di quest’ultima e dato invece l’annuncio che ci sarà una quarta stagione di solo 6 episodi), è un remake della più cupa Forbrydelsen svedese. La protagonista è Sarah Linden (Mireille Enos) che insieme al collega Stephen Holden (Joel Kinnaman),deve risolvere l’intricato caso della scomparsa (poi omicidio) della giovane Rosie Larsen (Katie Findlay); la particolarità di questo angosciante ed a tratti ossessivo procedural sta nel fatto che ogni puntata gira intorno ad una sola giornata d’indagine,evitando quindi che si risolva tutto nel giro dei canonici 45 minuti,puntando molto sulle reali delle emozioni dei protagonisti,sulla loro introspezione e,sopratutto,analizzando come un singolo fatto criminoso possa sconvolgere la vita dei familiari della vittima,alterandone l’equilibrio,e anche di tutti coloro che in un modo o nell’altro si trovano invischiati nelle indagini. Ottima interpretazione per i due protagonisti, prodotto avvincente ed accattivante anche se con un imperdonabile cliffhanger a conclusione della prima stagione. Il caso in sè assume una forma di contorno,soppiantato dall’evoluzione dei personaggi che risulta essere più accattivante ed intrigante.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.