Tratta dal celeberrimo “I tre moschettieri” di Alexander Dumas, la serie ruota intorno alle vicende dei suddetti moschettieri (Athos,Portos e Aramis) che con l’arrivo del giovane D’Artagnan, cessano di essere in tre e diventano quattro. Tra intrighi di palazzo e problematiche personali, il quartetto i dovrà difendersi dagli attacchi continui del Cardinale Richelieu che vuole disgregare l’ordine dei moschettieri in modo da poter raggirare tranquillamente Luigi XIII e dominare ,così, la Francia. Visivamente accattivante e con un ottimo cast ( Peter Capaldi nel ruolo di Richelieu è una meraviglia ),scade ben presto nel farsesco e nel ripetitivo. Si lascia guardare ma se un episodio viene tralasciato, non vale la pena di recuperarlo.