Film

Transformers: The Last Knight

Michael Bay persevera nel far crescere la sua gallina dalle uova d’oro e regala al pubblico il quinto capitolo della saga dei Trasformers, ambientato in un futuro non lontano, in un pianeta Terra devastato dalla guerra. Esseri umani e robot alieni convivono sul nostro pianeta, ma decisamente non in maniera pacifica: Autobots e Decepticons si combattono senza esclusione di colpi e gli uomini si trovano loro malgrado coinvolti in tutta questa violenza. Molti governi hanno dichiarato i Trasformers come ostili e hanno creato un corpo speciale chiamato Forza di Reazione Multinazionale ai Transformers (TRF) per combatterli.

Optimus Prime é lontano anni luce, diretto verso il pianeta di origine dei Trasformers, Cybertron, scoprendo che esso é ormai distrutto. Il leader degli Autobots incontra Quintessa, che sta cercando in tutti i modi di spostare ciò che resta del suo pianeta in direzione della Terra, con l’intenzione di distruggerla e convogliarne il potere verso la ricostruzione di Cybertron. Con i suoi poteri di controllo psichico, Quintessa imporrà ad Optimus Prime di aiutarla nella sua impresa, incaricandolo di recuperare per lei un antico manufatto, donato ai Transformers addirittura da Mago Merlino in persona, nel lontano 484 d.C.

A questo punto troveremo Optimus Prime nelle insolite vesti di villain, a capo di un gruppo di fedeli Autobots e con la missione di aiutare Quintessa a sacrificare un intero pianeta per scopi personali. L’unica possibilità concreta di fermare il folle piano sembra essere l’improbabile alleanza tra Bumblebee, il meccanico amico degli Autobots Cade Yeager (Mark Wahlberg), l’insegnante di Oxford Vivian Wembley (Laura Haddock) e l’aristocratico inglese Sir Edmound Burton (Anthony Hopkins).

In questa pellicola scopriamo quindi i primi contatti tra il nostro pianeta ed i Trasformers venuti dallo spazio e cerchiamo di collegare insieme quanto visto nelle precedenti pellicole, ritrovando anche vecchi protagonisti (umani e robotici). Se l’intenzione di Bay era quella di far chiarezza, possiamo bocciare da subito il film. Se invece questo rimescolamento di fazioni ed un nuovo pericolo che viene da lontano nello spazio e nel tempo voleva essere un tentativo di continuare a tener viva l’attenzione dei fan, possiamo dargli una sufficienza piena.

 

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.