Film

Tutta colpa di Freud

Francesco, psicologo, è chiamato a risolvere i problemi sentimentali delle sue tre figlie. Sara, omosessuale destinata a rimanere single appena le storie si fanno serie; Marta, libraia che insegue le proprie fantasie di amore perfetto puntualmente disattese e che si innamora inaspettatamente di un ragazzo sordo; Emma, diciottenne che intreccia una relazione con un cinquantenne. Il film riesce a toccare argomenti delicati in modo ironico, riuscendo comunque a non scadere mai nella volgarità e nella battuta facile e scontata tanto amata dai cinepanettoni (paragone d’obbligo quando si parla di produzioni italiane). Non ci sono eccessivi tempi morti e la narrazione scorre via liscia come l’olio. Sono sempre felice di vedere film made in Italy di buona qualità quindi: pollice su.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.