Film

Wonder Woman

Dopo troppi anni di oblio, il cinema riscopre l’eroina per antonomasia dell’universo DC. Dopo la fortunata serie televisiva degli anni ’70, che consarcrò Lynda Carter eroina dalla superforza e dalla messa in piega sempre perfetta, abbiamo sentito parlare di Wonder Woman per lo più attraverso film animati e, più di recente, per la sua breve comparsa in Batman Vs Superman.

Con questo Wonder Woman, per la regia di Patty Jenkins, si torna indietro nel tempo, alle origini del mito, per raccontare Diana, la donna che un giorno diventerà Wonder (interpretata dalla splendida Gal Gadot).

Connie Nielsen e Lilly Aspell

Connie Nielsen e Lilly Aspell – immagine by IMDB

Unica figlia della regina Ippolita, Diana cresce sull’isola delle Amazzoni Themyscira, donata da Zeus in persona alle sue fedeli donne guerriere, a cui affidò anche la custodia dell’unica arma in grado di eliminare Ares, ribelle dio della guerra. Allenata in segreto dalla zia Antiope (Robin Wright), Diana dimostrerà fin da giovanissima di possedere una forza incredibile ed un grande cuore, che la porteranno un giorno a salvare da morte certa Steve Trevor (Chris Pine), capitano dell’esercito degli Stati Uniti, impegnato a combattere durante la Grande Guerra. Ma insieme al buon Steve, sull’isola arriverà anche un manipolo di soldati tedeschi, che provocherà morte e distruzione tra le Amazzoni. E così, mentre Ippolita interroga il soldato utilizzando un lazo che obbliga chiunque a dire solo la verità, Diana si convince di dover onorare il destino delle Amazzoni, difendere l’umanità dalla furia di Ares, dio della guerra.

Robin Wright

Robin Wright – immagine by IMDB

Trevor rivelerà infatti di essere essere una spia americana incaricata di portare a Londra i piani di realizzazione di una terribile arma chimica, creata dalla dottoressa Isabel Maru (Elena Anaya) su ordine del generale tedesco Erich Ludendorff (Danny Huston). Portando con sé la spada in grado di uccidere anche una divinità e il lazo, Diana scapperà insieme a Steve Trevor alla volta di Londra, per cercare di porre fine agli orrori della guerra di trincea ed uccidere una volta per tutte il dio della Guerra.

L’enorme successo di Wonder Woman in tutto il mondo si spiega a cominciare dalla volontà di raccontare la genesi di un’eroina che impara poco a poco a conoscere il nostro mondo e sceglie di proteggerlo a tutti i costi. Ottima la scelta di abbandonare l’ormai inflazionato scenario del secondo conflitto mondiale, preferendo l’altrettanto terrificante Prima Guerra Mondiale e raccontando i primi tentativi di progettare stermini di massa.

Ewen Bremner e Gal Gadot

Ewen Bremner e Gal Gadot – immagine by IMDB

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.