Serie TV

GLOW

Sono le Gorgeous Ladies of Wrestling (GLOW) e sognano di fare fortuna in televisione con una serie tv dedicata a loro. Siamo nei coloratissimi anni ’80 e siamo a Los Angeles: un giovane appassionato di wrestling spende tutti i soldi di famiglia per finanziare la produzione di una serie televisiva dedicata alla lotta libera tra donne e ne affida la regia a Sam Sylva (Marc Maron), convinto che un giorno le major di Hollywood si accorgeranno finalmente di lui.

GLOW

GLOW – immagine by IMDB

Sul ring saliranno diverse donne, tutte accompagnate dai loro piccoli e grandi drammi personali e con il loro carico di sogni nel cassetto, desiderose di farsi notare e dare così una svolta definitiva alle loro vite e carriere. In GLOW seguiremo le vicende di Ruth Wilder (Alison Brie), aspirante attrice che non riesce a trovare casting importanti e alle prese con una relazione decisamente deleteria con il marito della sua migliore amica. A Ruth viene affidato il personaggio di “Zoya the Destroya”, nemico giurato – in pieno clima di Guerra Fredda – della perfetta fidanzatina d’America “Liberty Bell”, nei cui panni sarà Debbie Eagan (Betty Gilpin), attrice di discreto successo che ha abbandonato il ruolo che l’ha resa famosa per fare la mamma e la casalinga e che vorrebbe disperatamente rimettersi in gioco.

Insieme a loro Cherry Bang (Sydelle Noel) nei panni di “Junkchain” e la giovanissima Carmen  Wade alias “Machu Picchu” (Britney Young), ma anche tante altre donne di ogni età e con diverse storie alle spalle, che daranno vita e personalità ai loro alter ego da ring.

GLOW

GLOW – immagine by IMDB

Coloratissima e densa di riferimenti storico-culturali, GLOW si distingue per il suo realismo, presentandoci donne come noi, in fuga da qualcosa o alla ricerca di qualcosa, molto ben caratterizzate e magistralmente interpretate.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.