Film

Lawless

Sono i primi anni del proibizionismo, la contea di Franklin è chiamata “la più bagnata contea del mondo” (“The Wettest County in The World” è stato uno dei titoli provvisori della pellicola) per via delle moltissime distillerie presenti e del fatto che le forze dell’ordine sono propense a chiudere un occhio. In questo ambiente i tre fratelli Bondurant conducono la loro attività abusiva con la serenità di un paese di campagna. La felice tranquillità della contea viene stravolta dall’arrivo di un agente speciale del proibizionismo che sfruttando questo suo ruolo impone agli “onesti lavoratori” di Franklin di pagare un’onerosa tangente al Procuratore locale. Tutti i contrabbandieri chinano il capo, ma non i fratelli Bondurant che, ormai privi dell’appoggio dei compaesani, sfideranno il Procuratore della Virginia per il dominio del mercato degli alcolici e per la propria libertà. Basato sul romanzo di Matt Bondurant, discendente dei protagonisti, e sceneggiato da Nick Cave, il film è fortemente segnato sia dalla narrazione classica che dalla tensione e violenza di stampo più moderno. Gli attori non sono tra i miei preferiti, ma in questo piccolo capolavoro danno il meglio di sè e spessore al ruolo interpretato. Il film è scorrevole dall’inizio alla fine ed il fatto che gli eventi, sicuramente romanzati, abbiano avuto luogo sul serio lo rende ancora più intrigante.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.