Film

The Interview

Con un’intervista esclusiva ad Eminem, il talk show Skylark Tonight raggiunge il prestigioso traguardo delle mille puntate. Il suo conduttore Dave Skylark e il suo produttore – e amico – Aaron Rappaport scoprono che anche il sanguinario dittatore nord-coreano Kim Jong-un è un fan del loro programma.

Avendo realizzato che un’intervista al giovane leader comunista sarebbe lo scoop di un’intera carriera, contattano subito il governo nordcoreano per proporre un incontro con il loro leader. Dopo essere volati fino in Cina, i due incontrano Sook Yung Park, una giovane propagandista che li informa che la loro rischiesta è stata accettata.

Prima di arrivare a destinazione, vengono contattati anche dalla CIA. L’agente Lacey chiede loro di far parte di una missione segreta per assassinare Kim Jong-un con uno speciale adesivo avvelenato. I due accettano, ma le cose non andranno – ovviamente – come previsto.

Fortemente osteggiato dal “vero” governo della Corea del Nord, il film doveva uscire nelle sale americane lo scorso dicembre ma dopo i tentennamenti della Sony (anche in seguito a diversi attacchi) il film è stato distribuito online da alcuni hacker.

Fermo restando il sacrosanto diritto di libertà di fare un film citando chiunque si voglia senza dover essere minacciati, l’enorme pubblicità creata dalla reazione isterica del governo di Pyongyang ha dato fama e lustro ad un film veramente mediocre, di una comicità grezza e demente, che se avesse presentato un personaggio inventato piuttosto che fare un riferimento reale, probabilmente avrebbero visto in pochi.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.