Film

Blade Runner 2049

Avevamo lasciato Rick Deckard (Harrison Ford) e la sua missione contro i replicanti nella Los Angeles distopica del 2019, con le atmosfere cyber-punk e gli iconici dialoghi del film Blade Runner, diretto da Ridley Scott nel 1982. A distanza di molti anni, Scott scommette ancora sul romanzo di Philip K. Dick  Il cacciatore di androidi (Do Androids Dream of Electric Sheep?) e, nelle vesti di produttore, investe in un sequel ambientato 30 anni dopo: Blade Runner 2049.

Siamo sempre in una coloratissima Los Angeles: il blade runner della polizia Agente K (Ryan Gosling), durante una missione per “ritirare” un replicante ribelle di una vecchia serie Nexus, scopre lo scheletro di un replicante donna, che l’autopsia rivelerà essere morta in seguito a complicazioni durante il parto. Il fatto che i replicanti possano riprodursi autonomamente é del tutto nuovo e, su ordine dei superiori di K, non può diventare di dominio pubblico. Combattuto se distruggere ogni prova della sua scoperta o eseguire gli ordini, K si reca nel luogo dove i replicanti di nuova generazione vengono progettati e costruiti, la Wallace Industries, per ottenere risposte. La sconvolgente verità che ne deriva é che i resti appartengono ad un replicante femmina di nome Rachael, costruita 30 anni prima dalla Tyrell Corporations, che ebbe una relazione con un blade runner, Rick Deckard. Niander Wallace (Jared Leto), convinto che la riproduzione autonoma dei replicanti possa costituire il prossimo passo in avanti delle sue ricerche, si mette sulle tracce di Decker e del figlio che ha avuto con Rachael. Parallelamente a Wallace, l’Agente K inizia un’indagine parallela per conto suo, convinto di avere un legame personale con Rachael e suo figlio.

blade runner 2049

Blade Runner 2049 – immagine by IMDB

Blade Runner 2049 é diretto dal regista Denis Villeneuve e punta tutto sugli effetti visivi, ripercorrendo le fortunate orme del suo predecessore. L’eccellente fotografia ci permette di vivere le atmosfere di un mondo ormai ordinato (non nel caos come nella pellicola originale) in cui umani e replicanti hanno trovato un equilibrio. La storia che ci viene presentata é invece a tratti caotica, tanto che durante il film si ha spesso la sensazione che si sia voluto mettere troppa carne al fuoco. Decisamente imperdonabili alcune lungaggini, che abbassano il valore di un film altrimenti molto bello.

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.