Serie TV

DC’s Legends of Tomorrow

Uno dei trend di questi ultimi 5 anni di televisione a stelle e strisce è stato il riportare in auge i supereroi, a volte gli stessi che abbiamo più volte seguito al cinema, ma più spesso quelli conosciuti solo dagli appassionati frequentatori di fumetterie ed edicole. In USA il mondo del fumetto è dominato da due colossi, Marvel e DC Comics, e questo predominio si riflette palesemente sui palinsesti. Dopo aver tanto parlato degli ultimi successi di pubblico e critica su Netflix di alcuni eroi “minori” di casa Marvel, oggi torniamo dalle parti della DC e analizziamo l’ultimo spinoff in ordine di tempo di Arrow, che dopo Smallville è stato sicuramente il traino più forte per il ritorno prepotente degli uomini mascherati in televisione. Evidentemente, nemmeno Flash (altro spinoff dell’arciere di giada) era riuscito a placare la sete di eroi del pubblico CW, considerato come tutti aspettassero questo Legends of Tomorrow dal primo annuncio ufficiale con un’ansia crescente.

Le leggende del domani che ci vengono presentate già dal titolo della serie sono un gruppo di personaggi con caratteristiche non convenzionali, reclutate per un nobile scopo dal misterioso Rip Hunter, che si presenta a noi come un Time Master, un signore del tempo, in grado di viaggiare tra passato e futuro ma con il dovere di non interferire troppo con gli eventi, per preservare l’integrità della linea temporale canonica. Una figura che i fan delle serie di fantascienza conoscono più che bene, e che in questo caso viene interpretato da un attore, Arthur Darvill, che fino a pochi anni fa era un celebre compagno di avventura di un altro viaggiatore temporale, stavolta un Time Lord (sfumature). Una sorta di inception che non possiamo credere sia stata casuale in fase di casting e che a noi fan fa molto sorridere 🙂
Ad ogni modo Rip Hunter viene dal futuro, ma atterra con la sua astronave nel 2016 per reclutare alcuni eroi “minori”, che in Arrow e Flash abbiamo conosciuto solo come aiutanti o spalla del protagonista ma che, unendo le forze, possono davvero diventare, un domani, delle leggende, ricordate e celebrate per aver impedito il verificarsi di tragici eventi (che Rip Hunter ha visto e vissuto personalmente).

Queste leggende sono:

  • Sara Lance / White Canary = l’abbiamo conosciuta in Arrow come ragazza sopravvissuta ad un tragico naufragio e finita tra le montagne innevate a Nanda Parbat, reclutata nella Lega degli Assassini che l’hanno trasformata in una perfetta guerriera. Scampata una seconda volta alla morte, decide di cambiare vita dedicandosi a tempo pieno a gesti altruisti, pur mantenendo un lato oscuro che si manifesta in una sete di sangue difficile da domare;
  • Professor Martin Stein e Jefferson “Jax” Jackson / Firestorm = uno stranissimo caso di “fusione” di due individui, causata dallo stesso incidente nell’acceleratore di particelle che ha permesso a Barry Allen di diventare The Flash. Il mite e riflessivo studioso ed il giovane ex quaterback diventano Firestorm, un meta-uomo in grado di volare e lanciare fiamme che sfrutta la forza e la fisicità del giovane sportivo insieme alla saggezza ed intelligenza del professore di fisica;
  • Ray Palmer/Atom = nella sua breve apparizione in Arrow come ricco imprenditore appassionato di tecnologia Palmer ha dimostrato di avere un grande cuore ma anche una immensa sfortuna. Deciso da sempre a voler essere ben più che un filantropo, ha messo a punto una speciale armatura robotica che gli conferisce resistenza e poteri particolari, tra cui quello di diventare immensamente piccolo, quasi quanto un atomo;
  • Hawkman e Hawkgirl = coppia di amanti vissuta ai tempi dell’Egitto dei faraoni, vennero barbaramente uccisi da Valdal Savage e colpiti da una maledizione che consente loro di reincarnarsi ogni volta che vengono uccisi di nuovo, sempre da Savage, che la stessa maledizione ha reso immortale;
  • Captain Cold e Heat Wave = già visti come villain in alcune puntate di The Flash, sono due personaggi estremamente particolari: Captain Cold è un criminale intelligente a cui non piace mostrare il suo lato “umano”, mentre Heat Wave è una persona decisamente più semplice, un criminale senza pensieri che si diverte un mondo ad incendiare le cose, che spesso regala siparietti divertenti durante gli episodi.

La minaccia che questi 8 eroi alternativi dovranno affrontare in DC’s Legends of Tomorrow è quel Vandal Savage che minaccia da migliaia di anni la vita e la felicità della coppia Hawkman e Hawkgirl, quel Vandal Savage crudele ed immortale, la cui forza aumenta ogni qual volta riesce ad uccidere i suoi nemici giurati. La domanda che ci poniamo tutti è una sola: questi personaggi alla rinfusa riusciranno a diventare davvero delle leggende?

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.