Serie TV

Merlin

merlin

« In a land of myth, at the time of magic, the destiny of a great kingdom rests on the shoulders of a young boy. His name: Merlin. »

Questa è l’intro narrata che ascoltiamo all’inizio di ogni episodio di Merlin, serie tv inglese incentrata sulle super inflazionate vicende della leggendaria Camelot.

Stavolta i protagonisti che abbiamo imparato a conoscere con libri, film e altre produzioni televisive sono tutti adolescenti o quasi. Merlin, il protagonista, dotato di poteri magici, scappa dal suo piccolo villaggio dove si sente “diverso” dai suoi coetanei e giunge a Camelot, capitale del regno. Un tempo la magia era abitualmente praticata, ma in seguito alla morte della regina proprio a causa di essa, il sovrano Uther Pendragon decide di bandire ogni pratica occulta dal suo regno, arrivando perfino a condannare e giustiziare chiunque fosse visto praticare le arti magiche.

Dopo l’incontro con il principe erede al trono Arthur, ragazzo dal gran cuore ma decisamente arrogante, Merlin diviene il suo assistente personale, ma sarà costretto a tener nascosta all’intera corte e ad Arthur stesso, di possedere poteri magici. Nel corso delle puntate saranno molte le battaglie ed i misteri che i due, sempre scortati dai fedeli cavalieri della tavola rotonda, si troveranno ad affrontare, situazioni che non faranno altro che rafforzare l’amicizia tra il principe ed il suo servitore e la fedeltà dei cavalieri verso il loro futuro sovrano.

 

Ad aiutarlo a sviluppare e controllare la magia ci saranno il vecchio Gaius, medico di corte ed un drago, imprigionato nelle segrete del castello, che rivelerà a Merlin alcune scomode verità e lo consiglierà quando il giovane sarà sopraffatto dai dubbi.

Altri personaggi degni di nota sono due donne, molto diverse tra loro: la sorellastra di Arthur, Morgana, che scoprirà ben presto anche lei la magia e Gwen, giovane serva di cui Arthur finirà per innamorarsi contro ogni convenzione e protocollo.

 

Dimenticatevi il mito originale che avete imparato a conoscere tra i banchi di scuola, perchè in questo Merlin molte sono le differenze, ma apprezzate combattimenti contro creature magiche e cavalieri neri, situazioni surreali e grandi avventure, sempre trattate con leggerezza e con il grande tema centrale: l’amicizia.

 

Back to list

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.